Economia circolare nel settore Legno Arredo in Italia

La filiera del Legno Arredo in Italia è sempre stata attenta alla sostenibilità ambientale e al recupero/riuso dei materiali di produzione. Lo mette in luce uno studio ‘Il made in Italy abita il futuro – Il Legno Arredo verso l’economia circolare’ svolto da Fondazione Symbola e FederlegnoArredo che apre una finestra sulla transizione avviata dal settore dall’economia lineare del ‘produci, consuma, butta’ all’economia circolare del ‘produci, consuma, recupera’.

Read More

Pm10: cosa è e che livelli è in Italia e Veneto?

Il Pm10 sono elementi allo stato solido o liquido dispersi nell’atmosfera.
Il nome è un acronimo che significa Particulate Matter ≤ 10 µm, ovvero materiale particolato con dimensione inferiore o uguale a 10 micrometri.
Le origini possono essere di tipo naturale come ad esempio materiali dispersi a seguito di eruzioni vulcaniche o i pollini vegetali durante la primavera ma quelli nocivi per l’uomo sono prodotti dai combustibili fossili per il riscaldamento e le autovetture.

Perché ci dobbiamo preoccupare delle Pm10?
La IARC (International Agency for Research on Cancer) ha posto tutte le sostanze costituenti gli inquinanti atmosferici nel Gruppo 1 della sua classificazione insieme ai peggiori agenti carcinogeni in circolazione. Il particolato fine, in particolare, è pericoloso perché si insidia nell’organismo umano a livello del sistema respiratorio: minore è la dimensione del particolato e maggiore è la penetrazione all’interno del sistema.

Cartina Pm10 Europa

L’Italia insieme alla Grecia e al sud della Polonia si presenta come una delle nazioni più inquinate, raggiungendo livelli di Pm10 allarmanti nella Pianura Padana.

Il Veneto si presenta inquinato anche se raggiunge livelli critici nella zona del veronese e del veneziano.

Cartina Pm10 Veneto

Read More

Treno: il mezzo di trasporto più ecologico

Secondo uno studio del portale Goeuro ci rivela qual è il mezzo di trasporto che più rispettoso dell’ambiente.

La ricerca si basa su tre fattori: durata del viaggio, emissione di anidride carbonica (in kg) e consumo di risorse energetiche (calcolato in litri di benzina).

L’analisi delle 15 tratte più percorse dell’Europa mette in evidenza come sia il treno ad essere il mezzo più sostenibile ed ecologico.

A confronto con l’aereo, il treno risparmia sia come consumo di risorse energetiche sia come emissioni inquinanti e addirittura contando i tragitti per arrivare fino all’aeroporto e i tempi di check in a volte anche per la durata del viaggio.

Qualche esempio?

Per la tratta Milano-Roma il treno si è rivelato l’opzione più rispettosa dell’ambiente e, anche, la più vantaggiosa. Il viaggio, infatti, dura 1 ora e 6 minuti in meno rispetto al tragitto in aereo, mentre l’anidride carbonica risparmiata è 89,3 kg e la quantità risparmiata di benzina è di 33,5 litri.

Nel caso del viaggio Roma-Venezia la durata è la stessa ma il treno è più ecologico ed economico con 78,3 kg di CO₂  e 29,2 litri di benzina risparmiati.

ricerca sulla sostenibilità dei treni

Risultati simili emergono in quasi tutte le tratte.

Visto anche i miglioramenti avvenuti in questi anni nelle tratte italiane consigliamo per questa estate se volete bene all’ambiente di prendere il treno!