Il boom dell’umido

Buongiorno green mate,

in Italia c’è stato un vero e proprio boom della raccolta di quello che, comunemente, viene chiamato umido.

Per il rifiuto organico c’è stato un aumento di oltre il 10% su base annua per il decennio 2003-2013 e un’aumento di raccolta dai 2 milioni di tonnellate del 2003 alle oltre 5,2 del 2013.

Come in altri casi, la raccolta maggiore viene fatta nel nord del paese anche se gli aumenti maggiori nell’ultimo triennio si sono avuti soprattutto nelle regioni meridionali come Campania, Sicilia e Puglia.

Post 4 immagine 1

Come viene usato il rifiuto organico?

L’Italia ha una capacità di trattamento del rifiuto organico pari a 6,3 milioni di tonnellate. Questo permette di trattare completamente tutti i rifiuti raccolti. Di questi, 4,3 milioni di tonnellate vanno in impianti di compostaggio mentre i restanti 900mila vengono trattati negli impianti di biogas.

Il problema principale della raccolta è il materiale non compostabile che abbassa la qualità dei carichi conferiti agli impianti di circa il 4,8%. Di solito sono sacchetti di plastica utilizzati impropriamente per la raccolta dell’umido stesso.

Le regioni più virtuose sono le isole con il 2,4% mentre aumenta fino al 6,6% in altre zone.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *