Riduzione emissione dalle rinnovabili [Emission reduction from renewables]

English

jrc-renewable-energy-eu28-2015-graph

L’uso delle rinnovabili per elettricità, riscaldamento/raffreddamento e trasporti sta riducendo le emissioni di gas a effetto serra in Europa. Lo dice uno studio del Joint Research Centre della Commissione Ue, secondo cui nel 2012 grazie alle energie pulite si sono evitate emissioni per 716 milioni di tonnellate di CO2, rispetto a un risparmio di 529 milioni di tonnellate nel 2009.

Stando all’indagine, pubblicata a pochi mesi dalla Conferenza sul clima di Parigi in programma a fine 2015, circa i due terzi delle emissioni evitate nel 2012 sono riconducibili allo sviluppo delle rinnovabili in Germania (144,5 milioni di tonnellate), Svezia (98 milioni di tonnellate), Francia (82,4 milioni di tonnellate), Italia (70.94 milioni di tonnellate) e Spagna (56.86 milioni di tonnellate). Tra il 2009 e il 2012 l’Italia risulta essere il primo Paese Ue per incremento nel consumo di energie rinnovabili, e nello stesso arco di tempo si piazza al quarto posto per l’incremento dei tagli alle emissioni.

Nel 1990 le emissioni di gas a effetto serra si sono attestate a 5.626 milioni di tonnellate, mentre nel 2012 la cifra è scesa a 4.546 milioni. In base ai dati, il contributo più alto delle rinnovabili alla mitigazione del cambiamento climatico è arrivato dall’elettricità, che rappresenta il 64% del risparmio (grafico sopra) e beneficia della diffusione dell’eolico e del fotovoltaico. Le rinnovabili nel settore del riscaldamento e del raffreddamento hanno contribuito per il 31%, mentre il restante 5% è derivato dal settore trasporti.


The use of renewables for electricity, heating / cooling and transport is reducing emissions of greenhouse gases in Europe. Says a study by the Joint Research Centre of the European Commission, according to which in 2012 thanks to clean energy have avoided emissions of 716 million tons of CO2, respect a saving of 529 million tons in 2009.

According to the survey, published a few months before the climate conference in Paris scheduled at the end of 2015, about two-thirds of avoided emissions in 2012 are attributable to the development of renewables in Germany (144.5 million tonnes), Sweden (98 million tonnes), France (82.4 million tonnes), Italy (70.94 million tonnes) and Spain (56.86 million tons). Between 2009 and 2012 Italy appears to be the first country in the EU to increase renewable energy consumption, and in the same time frame finished in fourth place for the increase in emissions cuts.

In 1990, emissions of greenhouse gases amounted to 5.626 million tons, while in 2012 the figure dropped to 4,546,000. According to the data, the highest contribution of renewables to the mitigation of climate change has come from electricity, representing 64% of savings (chart above) and benefits from the diffusion of wind power and solar cell. Renewables in the heating and cooling have contributed to the 31%, while the remaining 5% is derived from the transport sector.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *