Strada di Plastica

English

Strada di plastica

Le strade del futuro potrebbero essere fatte di plastica riciclata. Non si tratta di un sogno ma della nuova idea che arriva da Rotterdam, In Olanda. Il progetto si chiama Plastic Road e propone di sostituire l’asfalto con un materiale che sia riciclato al 100%. La Volker Wessels, un’impresa di costruzioni olandese molto attenta all’ambiente, ha lanciato l’iniziativa e adesso è alla ricerca di partner e di produttori nel settore delle materie plastiche che vogliano collaborare alla nascita di Plastic Road. L’azienda olandese non ha dubbi: la nuova copertura stradale avrebbe un design più leggero, un minor tempo di costruzione, sarebbe più duratura e praticamente esente da manutenzione. Adesso bisogna passare alla costruzione e a testare in laboratorio la sicurezza di questo nuovo tipo di strada così come è stata pensata. Solo successivamente il prodotto – se adeguatamente finanziato – approderà sul mercato.

Il sito In a Bottle ha raccontato nei dettagli il progetto. Secondo i suoi ideatori, Plastic Road porterebbe non pochi vantaggi. Innanzitutto sull’ambiente, considerando che l’asfalto emette 27 kg di CO2 per ogni tonnellata prodotta, assorbe il calore e contribuisce molto all’aumento delle temperature nelle zone urbanizzate. Inoltre questo manto stradale consentirebbe un buon utilizzo dei quintali di plastica accumulati da ogni città.

Secondo gli ideatori del progetto i benefici non si fermerebbero qui. Infatti le strade di plastica sarebbero anche strutturalmente migliori: sarebbero più leggere tanto da ridurre il carico sul terreno e rendere più facile installare cavi sotto la loro superficie. Anche la loro realizzazione sarebbe più semplice e pratica, anche perché le varie parti possono essere prefabbricate in uno stabilimento e poi portate sul luogo dell’impianto. Le sezioni realizzate sarebbero più leggere e trasportabili più facilmente. Questo abbrevierebbe i tempi di realizzazione e di interruzione delle strade. In poche parole: meno traffico e meno disagi per gli automobilisti.

Secondo gli studiosi la plastica riciclata sarebbe migliore dell’asfalto anche per quanto riguarda la manutenzione: resistente alle temperature estreme, dagli 80 gradi ai meno 40, sarebbe fino a tre volte più affidabile dell’asfalto. Meno necessità di cure vuol dire anche meno spese per le amministrazioni.

Ma anche l’occhio vuole la sua parte. Le nuove strade sarebbero anche esteticamente più belle e di design rispetto alle tradizionali colate di catrame e bitume.

Fonte: Repubblica.it


The future streets could be made of recycled plastic. This is not a dream but the new idea that comes from Rotterdam, in the Netherlands. The project is called Plastic Road and it proposes to replace the asphalt with a material which is 100% recycled. Volker Wessels, a construction company in Holland cares about the environment, he launched the initiative and is now looking for partners and manufacturers in the plastics industry who want to collaborate in the creation of Plastic Road. The Dutch company has no doubts the new road coverage would design a lighter, are faster to build, would be more durable and virtually maintenance free. Now we need move to the construction and testing the safety in the laboratory of this new type of road as well as it was designed. Only then the product – if adequately funded – will arrive on the market.

The site in a Bottle recounted in detail the project. According to its creators, Plastic Road would bring many benefits. First on the environment, whereas the asphalt emits 27 kg of CO2 per tonne produced, it absorbs heat and contributes much to rising temperatures in urban areas. Also this road surface would allow a good use of tons of plastic accumulated by each city.

According to the project creators benefits wouldn’t stop here. In fact, the plastic streets would also structurally better: be lighter so as to reduce the load on the ground and make it easier to install cables under the surface. Even their implementation would be more simple and practical, also because the various parts can be prefabricated in a factory and then brought to the site of installation. The sections would be made lighter and more easily transportable. This shortens lead times and roads disruption. In short: less traffic and less inconvenience to drivers.

According to the scientists the recycled plastic would be better than asphalt also as regards the maintenance: resistant to extreme temperatures, from 80 degrees to less than 40, it would be up to three times more reliable of the asphalt. Less care needs also means less cost for administrations.

But also the eye wants its part. The new roads would be aesthetically and design more beautiful than traditional flows of tar and bitumen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *