Sconfiggere la deforestazione [Defeating deforestation]

English

Deforestazione Borneo

Uno dei problemi più pressanti, per quanto riguarda l’ambiente, è senza ombra di dubbio la deforestazione: soprattutto nei grandi polmoni verdi del mondo, come la foresta pluviale del Borneo.
Coloro che aggirano la sorveglianza dei guardiani e abbattono alberi illegalmente sono sempre di più. E Topher White, un ingegnere 33enne americano, se ne è accorto durante un viaggio compiuto nel 2011.

“I rumori della foresta pluviale, il canto degli uccelli e delle cicale, è così forte da coprire il suono delle motoseghe. A poca distanza da noi, alcuni tagliaboschi di frodo stavano abbattendo degli alberi e noi ce ne siamo accorti solo quando abbiamo visto i resti del loro lavoro.”
Questo episodio ha molto colpito Topher: “Con i responsabili di quell’area abbiamo fatto una piccola escursione e, con grande sorpresa, abbiamo incontrato i resti di un albero secolare tagliato di recente. A pochi metri dalla riserva naturale che ci ospitava. Ho trovato inaccettabile che al giorno d’oggi nessuno potesse sentire un rumore così devastante e, di conseguenza, non poter intervenire con tempestività.”

Così ha cominciato a pensare a una soluzione per questo problema, e ha ideato Rainforest Connection: un sistema che sfrutta i vecchi telefoni cellulari per registrare i rumori delle motoseghe e permette l’intervento immediato dei guardiani. Sembrerà sorprendente, ma nella foresta del Borneo, anche se manca l’elettricità, la ricezione è ottima.
L’idea di Thoper era la seguente: memorizzare all’interno dei vecchi cellulari i rumori prodotti dalle motoseghe, e poi distribuire i telefoni nelle varie zone della foresta come degli allarmi, in modo da far sì che siano in grado di riconoscere questi suoni e lanciare un segnale.
“Centinaia di milioni di cellulari vengono buttati ogni anno solo negli Stati Uniti. Uno spreco che potremmo girare a nostro vantaggio ripensando un uso efficace come, ad esempio, fa Rainforest Connection,” ha dichiarato Topher.

Per garantire la ricarica della batteria, e la protezione dei dispositivi da pioggia e altri agenti atmosferici, White ha ideato dei particolari contenitori che fungono sia da protezione che da pannelli solari. E che possono essere applicati direttamente sugli alberi.
Già dopo poche ore dall’installazione dei primi dispositivi, uno degli apparecchi ha inviato l’allarme, e i guardiani sono stati in grado di fermare i disboscatori in tempo.
L’idea di Topher si è presto fatta largo fra gli attivisti ambientali: e le donazioni di vecchi cellulari da parte di volontari sono sempre di più.
Quindi la prossima volta che cambi telefono, e sai di non utilizzare più il modello vecchio, sai cosa fare per contribuire in modo semplice al rispetto dell’ambiente.


One of the most pressing problems, with regard to the environment, is undoubtedly deforestation: especially in large green lungs of the world, like the rainforests of Borneo.
Those who roam the supervision of guardians and illegally cut down trees more and more. Topher White, a 33 year-old American engineer, noticed it during a trip made in 2011.

“The sounds of the rain forest, singing birds and cicadas, is strong enough to cover the sound of chainsaws. Not far from us, some illegal loggers were cutting down the trees and we realized only when we saw the remains of their work. ”
This episode was very impressed for Topher: “With those responsible of that area we did a small hike and, to my surprise, we came across the remains of an ancient tree freshly cut. A few meters from the natural reserve hosting us. I found it unacceptable that nowadays no one could hear a noise so devastating and, therefore, can not act quickly. ”

So he began to think of a solution to this problem, and has developed Rainforest Connection: a system that takes advantage of old mobile phones to record the sounds of chainsaws and allows immediate intervention of the Guardians. It may seem surprising, but in the forest of Borneo, although there is no electricity, the reception is excellent.
The idea of Thoper was the following: storing within the old cell noise produced by the chain saws, and then distribute the phones in the various areas of the forest as alarms, so as to ensure that they are able to recognize these sounds and send a signal.

“Hundreds of millions of cell phones are thrown away each year just in the US. A waste that we turn to our advantage rethinking effective use as, for example, makes Rainforest Connection, “said Topher.
To ensure the battery is charging, and device protection from rain and other weather, White has designed the special containers that serve both as protection as solar panels. And that can be applied directly on the trees.

Already after a few hours of installation of the first devices, one of the devices has sent the alarm, and guardians were able to stop the loggers in time.
The idea of Topher has quickly made its way among environmental activists; and donations of old cell phones by volunteers are more and more.
So next time you change your phone, and you know not to use the old model, you know what to do to contribute easily to the environment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *