Pannelli solari

English
pannelli-solari

Il vostro tetto è il vostro futuro, secondo gli appassionati di energia solare. Mentre scavare il carbone e metterlo dentro una caldaia è la risposta da età della pietra per il consumo di energia, materiali ugualmente semplici e molto più economici devono essere utilizzati, per competere con un’idea più vecchia ed inquinante. Tutti sanno che l’energia del Sole è gratis, quindi perché non possiamo avere la tecnologia quasi gratis?

Stiamo parlando del più regolare e abbondante risorsa energetica che abbiamo. Se le celle solari fotovoltaiche sono considerate dure, facilmente collocabili e utilizzabili anche in condizioni di scarsa illuminazione. Per trovare i semiconduttori più efficienti ed economici è stato il problema degli scienziati finora. Anche il substrato di silicio usato tende ad essere più conveniente del policristallino, produce ora una efficienza del 25% superiore. Costi accessori da un sottile strato di sali di cadmio ha causato preoccupazione in più, ma questi cappotti potrebbe essere sostituiti al più presto come ad esempio in più economiche celle organiche sviluppate in Canada ad esempio.

Questo tipo di cella solare ha raggiunto quest’anno l’83% del mercato mondiale. La maggior parte sono realizzate in Estremo Oriente, in particolare la Cina.

L’installazione di pannelli solari è più economica in Germania, basandosi su precedenti sussidi federali. Il paese è sempre stato un leader mondiale per lo sviluppo di pannelli solari, ma i costi sempre più bassi hanno fatto perdere loro la leadership di mercato, per ora, anche se parecchie nazioni hanno nuovamente investito nel settore cinese delle celle solari.

A compensare la perdita tedesca è un altro sviluppo presso la Stanford University, Stati Uniti, questo mese sulla rivista Angewandte Chemie. Molibdeno Phosphosulfide: un acido attivo stabile, molto abbondante sulla terra utilizzando la reazione dell’idrogeno utilizzando il pannello solare per effettivamente immagazzinare l’energia solare, rendendo l’idrogeno a buon mercato e quindi riconvertendolo in acqua. La chiave di questo è la sostituzione da un’idea di Thomas Jaramillo e Jakob Kibsgaard dei più costosi catalizzatori noti (platino) con semplice fosfosolfato molibdeno.
L’attrazione naturale del primo impianto di stoccaggio disponibile per l’energia solare è probabilmente la principale notizia qui. Mentre i pannelli solari continueranno a migliorare in modo più o meno usando la stessa forma come avviene attualmente, questo nuovo progresso tecnologico rende il grande business sempre più propenso a investire in attraenti opzioni dell’energia rinnovabile.

Your roof is your future, according to solar energy enthusiasts. While digging out the coal and sticking it under a boiler is the stone-age answer to energy use, equally-simple and much cheaper materials need to be used, just to compete with that early and very polluting idea. Everybody knows that the Sun’s energy is free, so why can’t we have almost free technology?

We are talking about the most abundant and regular energy resource we have. If solar voltaic cells are considered, they are tough, easily placed and useable even in low light conditions. To find the most efficient and cheap semiconductors has been the scientists’s problem so far. Also the silicon substrate used tends to be the cheaper polycrystalline, now producing up to 25% efficiency. Extra cost from a thin film of cadmium salts has caused extra concern, but these coats could be replaced soon, if in cheaper, organic solar cells can be developed such as this example we reported from Canada. This type of solar cell is this year achieving 83% of the world market. Most are made in the Far East, especially China.

Installation of solar panels is cheapest in Germany, relying on former Federal subsidies. The country has always been a world leader for solar panel development, but falling costs have lost them the market leadership for now, although several such nations have re-invested in the Chinese solar cell industry. Compensating the German loss is yet another development at Stanford University, US, this month in the journal Angewandte Chemie. Molybdenum Phosphosulfide: An Active, Acid-Stable, Earth-Abundant Catalyst for the Hydrogen Evolution Reaction’s tells the story of how to sidetrack the solar panel and actually STORE solar energy by making cheap hydrogen in sunlight, then reconverting it into water. The key to this is Thomas Jaramillo and Jakob Kibsgaard’s replacement of the most expensive catalyst known (platinum) with simple molybdenum phosphosulfide.

The natural attraction of the first available storage facility for solar power is probably the major news here. While solar panels will continue to improve in more or less the same shape as at present, this new technological advance makes big business more and more likely to invest in attractive renewable energy options, unlike their recent investment in electing Republican candidates in the US to fight their fossil fuel battles for them!

Lascia un commento