Raccolta differenziata di carta Italia 2015

English
raccolta-differenziata-carta

21° Rapporto Annuale Comieco sulla raccolta differenziata di carta e cartone in Italia
La raccolta differenziata di carta e cartone in Italia è solida: nel 2015 registra oltre 3,1 milioni di tonnellate, +0,5% rispetto all’anno precedente. Lo scenario tracciato da Comieco in occasione della presentazione del 21° Rapporto Annuale mostra una sostanziale stabilità della raccolta di carta e cartone al Nord e al Centro mentre il Sud continua il suo trend di crescita.

La media nazionale di raccolta pro capite è di 51,5 kg, in linea con il 2014 ma a livello di macroarea si registrano alcuni scostamenti che vedono in sostanza un travaso di tonnellate di carta e cartone da Nord e Centro verso il Sud Italia. In particolare il Nord, con un procapite annuo di 62 kg, cala dello 0,7% mentre il Centro, con i suoi 62,6 kg/abitante, mostra un leggero incremento (+0,2%). La parte del leone, anche nel 2015, la gioca dunque il Sud che con i suoi 31,5 kg procapite registra un aumento del 4,3% (pari a 26mila tonnellate) rispetto all’anno precedente. Oggi, l’area Sud rappresenta il 21% del totale della raccolta differenziata di carta e cartone in Italia; nel 1998, all’avvio del sistema consortile, si attestava sul 5%.

Se da una parte lo “stallo” di Nord e Centro, in un contesto dove comunque il livello di differenziazione è elevato, può essere sicuramente imputato alla generale contrazione della produzione complessiva dei rifiuti e al minor consumo di carta grafica, la crescita del Sud è sicuramente dovuta da una parte ad un maggior coinvolgimento e responsabilizzazione di cittadini e amministrazioni sul tema dei rifiuti ma dall’altra anche ad un servizio di raccolta che nei comuni più attivi diventa sempre più efficiente.

21st Annual Report Comieco on the separate collection of paper and cardboard in Italy

The separate collection of paper and cardboard in Italy is strong: in 2015 recorded more than 3.1 million tons, up 0.5% over the previous year. The scenario outlined by Comieco at the presentation of the 21st Annual Report shows substantial stability of the collection of paper and cardboard in the North and Center and the South continues its growth trend.

The national average collection per capita is 51.5 kg, in line with 2014 but at the macro level there are some differences they see in essence a transfer of tons of paper and cardboard from North to South and Central Italy. Especially the North, with a 62 kg per capita per year, falls of 0.7% while the center, with its 62.6 kg / inhabitant, shows a slight increase (+ 0.2%). The lion’s share, also in 2015, it plays thus the South which with its 31.5 kg per capita recorded an increase of 4.3% (equivalent to 26 thousand tons) compared to the previous year. Today, the South region accounted for 21% of the total of the separate collection of paper and cardboard in Italy; in 1998, the start of the consortium system, stood at 5%.

While the “deadlock” of North and Centre, in a context where the level of differentiation is still high, it can be definitely attributed to the general decline of total production of waste and to lower consumption of graphic paper, the Southern Growth is surely due on one hand to a greater involvement and empowerment of citizens and authorities on the subject of waste but on the other also to a collection service in most active municipalities is becoming more efficient.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *