Uso sostenibile della Terra

Un approccio sistemico all’innovazione nell’uso del territorio e soluzioni basate sulla natura

L’innovazione dei sistemi è un intervento integrato e coordinato in campo economico, politico e sociale attraverso un portfolio di esperimenti di innovazione connessi tra di loro. In un certo senso, riproduce il modo in cui ogni parte di un ecosistema naturale funziona in perfetto coordinamento l’uno con l’altro, anche attraverso il cambiamento perpetuo. Quindi, dove è meglio testare questo concetto rispetto all’innovazione legata all’uso del suolo e alle soluzioni basate sulla natura?

Come sottolineato nella sessione organizzata da EIT Climate-KIC al COP24 di Katowice, l’uso del territorio e le soluzioni basate sulla natura rappresentano gran parte della risposta ai cambiamenti climatici. Le soluzioni per l’uso del suolo sono anche presenti in gran parte dei contributi a livello nazionale (NDC), le azioni climatiche post 2020 al centro dell’accordo di Parigi che ogni paese firmatario è tenuto a preparare e comunicare. Tuttavia, queste soluzioni sono rimaste, fino ad ora, sottorappresentate nel dibattito generale sui cambiamenti climatici. Il numero di azioni concrete nell’uso del territorio e le soluzioni basate sulla natura, che sono attualmente implementate e visibili agli occhi del pubblico, sono ancora troppo poche.

Ma il 2018 ha visto uno sviluppo significativo: l’uso del territorio e le soluzioni basate sulla natura stanno diventando sempre più di alto profilo e il loro ruolo nell’affrontare i cambiamenti climatici ha iniziato a essere riconosciuto in modo più ampio, con articoli sull’argomento pubblicati nei principali media come Le Monde e il New York Times.

Siamo convinti che riunire innovazione tecnologica, nuovi modelli di business e cambiamenti comportamentali e normativi, abbia il potenziale per indurre la trasformazione dei paesaggi rurali su vasta scala. Solo un portafoglio di esperimenti di innovazione intenzionali e connessi può generare le trasformazioni ad ampio raggio necessarie per sfruttare il potenziale della nostra foresta e del suolo per la mitigazione, l’adattamento e il sequestro del carbonio.

Per riforestare i paesaggi degradati e aumentare gli alberi e la capacità naturale del suolo di immagazzinare carbonio, bisogna collaborare con le organizzazioni e le ONG disposte a proteggere paesaggi minacciati dalla deforestazione in Europa e oltre. Ma un approccio sistemico va al di là di questo, coinvolge intere catene di valore che spesso contribuiscono allo sviluppo economico dei piccoli agricoltori e dei silvicoltori e facilita la selezione e l’attuazione di pratiche agricole sostenibili e rispettose del clima.

Questo livello di azione richiede una trasformazione profonda e dirompente nelle economie e nelle società. Può funzionare solo attraverso l’innovazione a livello sistematico. Questi programmi si combinano in un sistema in cui paesaggi integrati collegano catene di valore al mondo esterno. Per i partner del settore privato, ciò significa che proteggere i paesaggi è un modo per garantire la sostenibilità della loro catena di approvvigionamento. I piccoli agricoltori alla base delle catene di valore delle materie prime agricole possono aumentare la loro capacità di recupero, in particolare attraverso l’ingegneria finanziaria.Tali strumenti finanziari hanno il potenziale per ridurre i rischi legati al clima a beneficio degli agricoltori in Europa, Africa e America Latina. Accoppiato con l’automazione del monitoraggio e le previsioni di impatto climatico, fornendo dati per la microassicurazione basata su indici, questo diventa uno strumento fantastico in cui tutte le parti possono vincere. Se si aggiunge a questo mix la promozione di pratiche agricole sostenibili, ma basate sull’innovazione che aiuteranno a intrappolare il carbonio nelle nostre foreste e colture, riuscirai a creare soluzioni reali e scalabili per affrontare i cambiamenti climatici.

Tale approccio al portafoglio è ora entrato nella sua fase di test e inizia con una nuova procedura di selezione che integra la valutazione di esperti esterni dei progetti presentati, che riceveranno finanziamenti IET nel 2019.

Oltre questo passo iniziale, l’intenzione di sviluppare con i partner una visione comune dei sistemi che si desiderano trasformare. Questo verrà anche utilizzato per valutare la pertinenza e il potenziale di tutte le attività. Questo approccio al portafoglio diventerà progressivamente un processo aperto e trasparente che rafforzerà le comunità.

Sommario
Uso sostenibile della Terra
Titolo Articolo
Uso sostenibile della Terra
Descrizione
Un approccio sistemico all'innovazione nell'uso del territorio e soluzioni basate sulla natura.
Autore
Editore
Home Green Home
Logo