Come restare freschi risparmiando energia

D’estate le ondate di caldo colpiscono gran parte dei paesi, con le temperature in alcune aree che raggiungono nuovi record, mantenere temperature accettabili sta diventando fondamentale. Tuttavia, poiché milioni di persone fanno affidamento sui condizionatori d’aria, incontriamo problemi.Gli operatori delle reti elettriche della California  ad esempio hanno dichiarato un’emergenza elettrica di Fase 3 a causa di una serie di fattori, tra cui l’aumento della domanda di elettricità. E la più grande utility della California, Pacific Gas & Electric, deve implementare blackout continui in tutta la sua area di servizio poiché non c’è abbastanza energia per soddisfare l’elevata domanda. Fortunatamente, ci sono alcuni semplici modi per mantenere fresca la tua casa con strategie passive che aiutano a risparmiare energia, denaro ed emissioni di carbonio.

Ci sono tre passaggi principali per consentire alla vostra casa di diventare un rifugio nel caldo torrido: 1) proteggerla dall’aumento di calore, 2) ventilare naturalmente e 3) utilizzare superfici interne più “fresche”. E se hai bisogno di fornire un raffreddamento aggiuntivo, fallo nel modo più efficiente possibile.

1. Evitare l’aumento di calore

Il primo passo per mantenere la casa fresca è evitare che si surriscaldi. Potrebbe sembrare buon senso, ma molte case sono costruite senza alcune semplici strategie che possono aiutare a farlo. Ad esempio, ombreggiare la casa sui lati ovest e sud con alberi e piante per ombreggiare le finestre all’esterno può fare un’enorme differenza nella quantità di calore radiativo che raggiunge la casa. E per i raggi del sole che attraversano le pareti, i materiali di colore più chiaro sulle facciate degli edifici aiuteranno a riflettere quella radiazione e impediranno che entri in casa.

Investire in finestre di buona qualità energetica è un altro modo fondamentale per evitare che il sole riscaldi l’interno della casa. E poi ombreggiare quelle finestre con sporgenze aiuterà a tenere fuori il sole estivo. Se le sporgenze non sono possibili, l’installazione di tende interne di colore chiaro farà una grande differenza.

Sono presenti anche fonti interne di calore come stufe e docce. Sfogare il calore da un forno o da un fornello e usarlo con parsimonia può impedire che riscaldi la cucina. E l’utilizzo di un ventilatore da doccia per far uscire l’aria calda e umida dal bagno può aiutare a ridurre la quantità di guadagno di calore che si verifica all’interno della casa.

2. Ventilazione naturale

Ventilare naturalmente la tua casa può essere uno dei modi più semplici ed economici per mantenerla fresca. Ovviamente, potrebbe non essere possibile in luoghi molto caldi o caldi e umidi, ma in luoghi con grandi sbalzi di temperatura diurni, come in montagna o collina, è una soluzione perfetta. Aprendo le finestre di notte una volta che si sono raffreddate e chiudendole per prima cosa al mattino, è possibile eseguire un “lavaggio notturno” portando aria fresca, mentre si fa uscire l’aria calda e viziata.

Puoi persino mettere un ventilatore nella finestra per cercare di attirare più aria e aprire le finestre sui lati opposti delle stanze per ottenere la ventilazione incrociata. Se lo fai al primo piano e sei preoccupato per furti o effrazioni attraverso le finestre aperte, puoi facilmente installare sistemi di sicurezza sulle zanzariere.

I vantaggi di un risciacquo notturno presuppongono che l’aria esterna non sia solo più fresca dell’aria all’interno, ma anche più pulita. Le case chiuse tendono a concentrare inquinanti atmosferici interni, come radon, formaldeidi, ossidi e polvere. Sciacquare questi contaminanti può mantenere più sana l’aria di casa. Tuttavia, se vivi in ​​una città fortemente inquinata potrebbe non essere la soluzione migliore.

3. Focus sul comfort interno

Se un ricambio d’aria notturno non è fattibile, ci sono altri modi per migliorare il comfort interno. Il movimento dell’aria aiuta molto, il che significa utilizzare ventilatori a soffitto o ventilatori da appoggio. Anche cambiare gli arredi e i tessuti degli interni può fare la differenza. Rimuovere o ridurre la quantità di tessuti pesanti e tappeti può fornire superfici più luminose che daranno alla casa una sensazione più fresca.

Se hai solo bisogno di raffreddamento

A volte non c’è modo di aggirarlo, hai solo bisogno di raffreddamento. In tal caso, cerca di essere il più efficiente possibile. I sistemi di raffreddamento efficienti includono il raffreddamento evaporativo come un dispositivo di raffreddamento della palude se ci si trova in un clima secco e sistemi a pompa di calore senza condotti in tutti i climi. Un sistema a pompa di calore senza condotti estrae il calore da una stanza per renderla più fresca e può anche pompare calore dall’esterno per renderla più calda. Soprattutto, le pompe di calore richiedono pochissima elettricità per funzionare.

Quando la tua casa è fresca all’interno e vuoi mantenerla così, un’altra ottima opzione è usare un ventilatore a recupero di calore (HRV). Un HRV spinge l’aria fresca usata verso l’esterno e aspira aria fresca dall’esterno. L’HRV “recupera” in modo efficiente quasi tutta l’energia dall’aria fresca interna per preraffreddare e deumidificare l’aria calda e umida esterna. Ciò significa che qualunque cosa tu stia utilizzando per raffreddare l’aria all’interno della tua casa non deve lavorare così duramente.

Sommario
Rinfrescare casa: suggerimenti
Titolo Articolo
Rinfrescare casa: suggerimenti
Descrizione
D'estate le ondate di caldo colpiscono gran parte dei paesi, con le temperature in alcune aree che raggiungono nuovi record, mantenere temperature accettabili sta diventando fondamentale. Tuttavia, poiché milioni di persone fanno affidamento sui condizionatori d'aria, incontriamo problemi.
Autore
Editore
Home Green Home
Logo