Una scelta ecologica e sostenibile per la stampa sono le cartucce rigenerate.

Si tratta del contenitore vuoto di una cartuccia originale ink-jet dotata di testina di stampa, che viene appunto ririempito e rigenerato per poter essere utilizzato nuovamente.  Il processo di rigenerazione di una cartuccia si attua in tre fasi:

  • Selezione delle cartucce esauste per garantire la completa integrità delle sue parti elettriche e di supporto, che vengono eventualmente anche sostituite.
  • Ricarica del serbatoio delle cartucce con materiali a norma e test per il perfetto utilizzo.
  • Test finale di verifica per una resa di stampa ottimale e test di qualità del prodotto.

Un esempio di queste imprese che puntano alla sostenibilità è Easycom. Per visitare il loro sito: https://www.easycomonline.com/

Questa tipologia di impresa si occupa di prodotti della stampa in ottica di economia circolare.

Questo significa il recupero del consumabile esausto tramite appositi contenitori con un processo di raccolta differenziata e successivo riciclo.

Le cartucce così raccolte verranno poi riutilizzate attraverso un processo di pulizia e sanificazione prima e controllo e riempimento successivo.

Quali sono i vantaggi dell’utilizzo di cartucce e toner rigenerati?

Ogni giorno è stampato su carta tantissimo materiale che va dai documenti fino ai progetti dei vari uffici. Una quantità enorme di documenti, responsabile di alti consumi di carta e di inchiostro ed è proprio per questo motivo che scegliere cartucce e toner rigenerati equivale ad abbattere l’impatto ambientale, contribuendo a salvaguardare l’ecosistema. Questo soprattutto per quanto riguarda i materiali plastici che finiscono nella maggior parte nell’ambiente e addirittura in mare.

Altra nota importante è la riduzione dei costi: una cartuccia rigenerata ha un costo dal 15% al 50% minore di una cartuccia originale. Inoltre grazie a questa tecnica di recupero possiede una quantità di inchiostro superiore ed è quindi in grado di stampare di più a un costo decisamente inferiore. Facendo risparmiare una quantità notevole di denaro.

Mantengono inoltre tutte le prestazioni di una cartuccia originale sia come qualità degli inchiostri utilizzati sia come qualità di stampa stessa. In quanto vengono utilizzati per ogni cartuccia lo specifico inchiostro adatto mantenendo quindi sicure le testine di stampa.

Alla fine della loro vita di stampa queste cartucce poi posso essere riraccolte in maniera da eventualmente rigenerarle ancora anche sostituendo parzialmente i pezzi di cartuccia ormai usurati. Quindi il consiglio è di raccoglierle e riciclarle tramite un apposito gestore così da poter inquinare meno e avere il minimo impatto sull’ambiente.

Questo è sicuramente un primo passo per inquinare meno e riutilizzare materiale che finirebbero in discarica ma per salvare il pianeta la strada è ancora lunga e passa per una riduzione dei consumi e un ciclo di vita del prodotto più lungo e duraturo.

Sommario
Cartucce rigenerate: stampare in maniera ecologica
Titolo Articolo
Cartucce rigenerate: stampare in maniera ecologica
Descrizione
La cartuccia rigenerata è un contenitore vuoto di una cartuccia originale ink-jet dotata di testina di stampa, che viene appunto ririempito e rigenerato per poter essere utilizzato nuovamente. 
Autore
Editore
Home Green Home
Logo